Pubblicazioni

logofiguremergentiFigurEmergenti è la Rivista online dell’SGT e della comunità di gestaltisti attivi sul territorio.
I contenuti di Figure Emergenti sono curati da professionisti e docenti della Scuola Gestalt di Torino che dal 2011 si confrontano sulla pratica e sulla teoria utilizzati nella formazione, nella clinica e nelle organizzazioni.
Questo confronto è un processo affascinante che nel rispetto della tradizione della nostra scuola si sviluppa dal basso verso l’altro, dall’esperienza, alla pratica, alla teoria.
Docenti e professionisti si confrontano durante sessioni mensili di 3-4 ore, specifiche per la didattica dell’istituto e la teoria gestaltica.

—————————————————————————–

libro marianoAGGRESSIVITÀ E SESSUALITÀ. Il rapporto figura/sfondo tra dolore e piacere
Mariano Pizzimenti (a cura di)
Ed. Franco Angeli

Nel 1942, anno in cui scrisse L’Io, la fame e l’aggressività, Fritz Perls gettò le basi della Terapia della Gestalt allontanandosi dal modello psicoanalitico. In quel libro sviluppò il concetto di aggressività dentale e criticò il primato della libido di Freud, affermando che, prima che dal sesso, gli organismi viventi sono guidati dalla fame. Il tema dell’aggressività venne affermato con forza.
Da quel momento ebbe inizio un fenomeno curioso: il fatto che Perls avesse spodestato la libido dal trono di forza primaria degli esseri umani ha fatto sì che, progressivamente, i gestaltisti si siano sempre meno interessati alla sessualità, come se essere messa al secondo posto, tra gli istinti fondamentali, fosse equivalso a spostarla agli ultimi.
Qualcosa di simile è avvenuto con l’aggressività: la scoperta dell’aggressività dentale, in qualche modo, ha fatto sparire tutte le altre forme di aggressività, come se di colpo non avessero più importanza.
È arrivato il momento di riequilibrare la relazione tra aggressività e sessualità, chiarendole entrambe in termini relazionali. Considerare aggressività e sessualità in un rapporto figura/sfondo fa parte di un lavoro di superamento delle false dicotomie, come ad esempio dolore e piacere. La psicoterapia della Gestalt dei primi anni valorizzava l’aggressività per la sua forza trasformatrice, positiva e creatrice di piacere. Oggi essa sposta l’attenzione verso la co-creazione dell’esperienza di contatto tra terapeuta e paziente, e verso la rivalutazione della sofferenza che spesso si nasconde dietro le strategie di sopravvivenza del paziente, e che il terapeuta impara a cogliere sviluppando la propria capacità empatica.
Questo movimento è importante ma in esso c’è nuovamente un rischio di sbilanciamento. Dolore e piacere, così come aggressività e sessualità, possono essere invece anch’essi in relazione figura/sfondo, immersi in un flusso ininterrotto di stampo eracliteo, che è una delle principali caratteristiche della vita umana.

Mariano Pizzimenti, psicologo, psicoterapeuta, fondatore e direttore della Scuola Gestalt di Torino, è attuale Presidente della FISIG (Federazione Italiana Scuole e Istituti di Gestalt). Supervisore di numerose comunità psichiatriche e per disabili in Piemonte, ha iniziato la sua pratica di psicoterapeuta nel 1981 e dal 1985 conduce corsi di formazione in Terapia della Gestalt e Gestalt Counseling in Italia, Germania, Scozia e Irlanda. È stato professore a contratto per l’Università di Torino.

—————————————————————————–

COPERTINA GESTALT NELLE ORGANIZZAZIONI-2LA GESTALT NELLE ORGANIZZAZIONI.
Franco Gnudi (a cura di)

Questo libro nasce da una serie di articoli, originariamente in lingua inglese, scritti dai membri dello Staff dei Formatori dell’International Program for Gestalt in Organizations della Scuola Gestalt di Torino, aperto ai professionisti interessati al lavoro nelle organizzazioni, preventivamente formati in psicoterapia o counseling gestaltico, provenienti da varie regioni italiane e da molti paesi dell’Europa. Gli Autori, oltre che affermati Psicoterapeuti della Gestalt, sono Professional Trainers, Consulenti Aziendali e Coaches di fama internazionale, che da molti anni applicano con successo l’approccio gestaltico al lavoro con le organizzazioni, in molti paesi europei ed extraeuropei. Nei loro scritti, scelti ragionatamente tra tutti quelli messi a disposizione degli allievi del Corso, hanno saputo comunicare l’integrazione della loro lunga e molteplice esperienza, sottolineare le analogie e le differenze fra l’ambito clinico ed il lavoro con le organizzazioni, esporre stimolanti riflessioni teoriche, che ampliano la portata dei concetti e dei metodi fondamentali della terapia della Gestalt, da via di guarigione e crescita personale a potente modalità di comprensione e di intervento all’interno delle organizzazioni – intese complessivamente come organismi che si adattano creativamente ad ambienti di vita generalmente competitivi e difficili – sostenendo il benessere personale e l’evoluzione professionale di chi in esse vive e ricerca una propria realizzazione.

Gli autori
Frans Meulmeester (Rotterdam, Olanda). Senior Coach e Consulente Aziendale, Psicoterapeuta Gestalt, Supervisore, Responsabile EAGT per la formazione in Gestalt nelle Organizzazioni, Core Trainer in MultiDiMens Institute (Olanda), Caucasian Gestalt Institute, Bulgarian Gestalt Institute, Himalayan Pathway Psychotherapy Institute, Direttore Scientifico e Trainer dell’International Program for Gestalt in Organizations  della Scuola Gestalt di Torino.
Marie-Anne Chidiac (Esher, United-Kingdom). Professional  Coach e Consulente Aziendale, Psicoterapeuta Gestalt, Supervisore, Co-fondatrice e Professional Trainer di  Relational Change, Direttore Archemy Ltd, Ashridge Associate.
Sally Denham-Vaughan (Worcester, United Kingdom). Professional Coach e Consulente Aziendale, Psicoterapeuta Gestalt, Supervisore, Co-fondatrice di Relational Change, Professional Trainer presso Relational Change e Leadership Academy.
Talia Bar-Yoseph Levine  (London, United Kingdom). Professional  Coach e Consulente Aziendale, Psicoterapeuta Gestalt, Cofondatrice del Jerusalem Gestalt Institute, Amministratore Delegato presso Choice Management Consultancy & Psychotherapy Ltd.

Il curatore
Franco Gnudi (Torino, Italia). Psicologo e Psicoterapeuta Gestalt, Coach e Consulente aziendale; Cofondatore, Vicepresidente,Trainer e Coordinatore Organizzativo dell’International Program for Gestalt in Organizations della Scuola Gestalt di Torino.

FacebookTwitterGoogle+Condividi